Variante Carrefour

VARIANTE PARZIALE N°2 AL PGT VIGENTE (AMPLIAMENTO CARREFOUR-PADERNO DUGNANO)

Con la delibera della Giunta Comunale n. 128 del 27/07/2017 è stato avviato il procedimento di variante parziale al Piano di Governo del Territorio vigente e contestualmente è stato dato avvio al procedimento di verifica di assoggettabilità alla VAS (Valutazione Ambientale Strategica).

La variante, afferma l’Amministrazione Comunale, pur connessa al futuro ampliamento del “Centro Commerciale Brianza”, è orientata contestualmente ad aumentare e migliorare la fruibilità di spazi pubblici da destinare a verde.

Questi i contenuti della proposta preliminare Carrefour:

“Carrefour Property, insieme a Carmila, in data 12 agosto 2016 ha presentato all’Amministrazione comunale di Paderno Dugnano una proposta preliminare per l’ampliamento del Centro Commerciale Brianza.  L’ipotesi prevede l’estensione della galleria esistente con nuove unità commerciali a copertura di tutte le tipologie commerciali: esercizi di vicinato, esercizi di somministrazione, medie superfici di vendita per tutte le taglie dimensionali (superstore, megastore, ecc.) il tutto integrato anche con un’area “loisir” comprendente una multisala cinematografica ed un’area “food court” con ristoranti caffetterie e altri esercizi di somministrazione. Data l’attuale configurazione del comparto quasi totalmente contornato da limiti non modificabili (superstrada Milano-Meda, area attrezzata Parco Lago Nord e via Amendola), l’espansione della Galleria Commerciale può essere realizzata solo verso l’attuale area a parcheggi che già ora vede la presenza di una struttura di sosta in pluripiano. Le caratteristiche del territorio consentono di prevedere la creazione di una grande polarità a servizio del cittadino in conseguenza della contemporanea presenza, a breve distanza, di un grande centro attrezzato per lo shopping, la ristorazione, lo svago e il fitness e di una grande area ricreativa pubblica anch’essa dotata di attrezzature sportive. Condizione essenziale per questo tipo di realizzazione è quella di superare la separazione dell’area della Cava nord, determinata dalla superstrada Milano-Meda, sia dal centro abitato sia dall’area del Parco sportivo e ciò attraverso una nuova connessione di maggior efficacia rispetto a quella offerta dall’attuale passerella ciclo pedonale”

Il rapporto preliminare di Verifica di Assoggettabilità alla Procedura di Valutazione Ambientale Strategica fa una analisi complessiva della variante nelle sue varie componenti, per arrivare alla conclusione di non assoggettare la proposta per l’attuazione in variante al PGT vigente alla Valutazione Ambientale Strategica -VAS”.

Non di questo avviso sono state  le associazioni  Circolo Grugnotorto Legambiente di Paderno Dugnano e  Circolo Eco-Culturale LA MERIDIANA che hanno presentato  in data 31/1/2018 un primo documento di osservazioni.

Successivamente, il 19/2/2018, viene presentato un altro documento integrativo e più corposo di osservazioni sottoscritto, oltre che dalle associazioni sopra citate, anche da CCIRM, Lista civica “Insieme per Cambiare”, Liberi e Uguali, Partito Democratico, Verdi e Anpi. 

L’iter procedurale prevede ora la decisione in merito alla necessità o meno della verifica di assoggettabilità alla VAS  e le relative conclusioni.

Naturalmente continuiamo a seguire la vicenda e ad aggiornare sulla sua evoluzione.

Vai a “Documenti Carrefour”

Annunci